MILAN, TOCCA A VANGIONI

Lionel Vangioni, da oggetto misterioso a titolare per mancanza di alternative domenica contro la Samp.
Questo la dice lunga sull’emergenza a cui deve fare fronte Vincenzo Montella. Non bastassero gli infortuni seri di De Sciglio (out un mese) e Bonaventura (stagione finita), e i problemi continui di Calabria, ieri il tecnico ha perso anche Antonelli: problema muscolare da valutare, ma che con ogni probabilità gli farà saltare la sfida contro i blucerchiati.
I numeri di Vangioni spiegano molto bene l’ansia e la preoccupazione che avranno i tifosi del Milan quando lo vedranno in campo domenica alle 12.30. Fin qui solo 2 presenze, per un totale di 19 minuti di gioco: 3 contro il Torino, 16 nell’ultima gara di Udine. Per l’argentino problemi di ambientamento, ma anche un’educazione calcistica scarsa in fase difensiva, da buon sudamericano. Toccherà invece allo spagnolo Deulofeu sostituire Bonaventura nei tre davanti, con buona pace dell’ultimo arrivato Ocampos che partirà dalla panchina. Qualche dubbio a centrocampo. L’unico intoccabile è Kucka. Dovrebbe essere confermato Locatelli, nonostante le ultime prestazioni infelici: l’alternativa è rappresentata da Sosa. La terza maglia sarà decisa dal ballottaggio Bertolacci-Pasalic, con il primo leggermente favortito. Il Milan non vince da quasi un mese: l’8 gennaio col Cagliari. Nel frattempo l’obiettivo è diventato l’Europa League e senza i tre punti con la Samp anche questo si complicherebbe parecchio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here