Arrestati spacciatori nella bergamasca

Un colpo al mercato della droga della bassa bergamasca. I carabinieri di Treviglio hanno fermato due organizzazioni con a capo un gruppo di maghrebini che gestiva lo spaccio di hashish e cocaina tra i comuni di Treviglio, Pontirolo, Fara d’Adda e Arcene.
L’attività investigativa ha permesso di individuare 21 persone in tutto, 17 marocchini e 4 italiani. Lo scambio di dosi, 50 euro ciascuna, avveniva nelle aree adiacenti ai distributori di benzina della zona. Gli spacciatori si spostavano quasi sempre in moto e raggiungevano clienti, per lo piu’ italiani, di varie estrazioni sociali, studenti, impiegati e operai. L’organizzazione negli ultimi due anni aveva compiuto un vero e proprio salto di qualità , utilizzando parecchie persone per la distribuzione della droga.
Un’operazione capillare dei carabinieri ha consentito di bloccare questi spacciatori che da diverso tempo rifornivano di droga la bassa bergamasca. Per la soddisfazione del comandante della compagnia di Treviglio.

In foto: Cap. Davide Papasodaro – Comandante Compagnia Treviglio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here