MILAN, TRA MONTELLA E BERLUSCONI E’ ROTTURA

Dopo mesi di silenzio e poche interferenze, Silvio Berlusconi sembra essere tornato.  Ne sa qualcosa Vincenzo Montella, criticato dal presidente rossonero soprattutto dopo la flessione della squadra nel girone di ritorno. A far traboccare il vaso e a far alzare il telefono a Berlusconi, sarebbe stato il pareggio col Toro contro l’ex Sinisa Mihajlovic. Nel mirino del patron le scelte tattiche di mister Montella. Niente di nuovo, copione già visto, ma ora queste critiche risultano ingenerose visto l’impegno e lo sforzo del tecnico nell’infondere fiducia e grinta ai giocatori e raccogliere risultati che nessuno si sarebbe mai immaginato a inizio stagione. Montella, dalla sua, ha l’appoggio non solo dei tifosi ma anche de duo Fassone-Mirabelli e di Sino Europe Sport, la cordata che il prossimo 3 marzo dovrebbe prendere in mano il Milan. I cinesi, qualora avvenisse il closing, avrebbero tutte le intenzioni di proseguire con l’attuale tecnico anche la prossima stagione. Con Europa o senza Europa.  Con buona pace di Silvio Berlusconi che, stando alla smentita di Fininvest in merito alla permanenza del patron con il 20% delle quote, non avrebbe più voce in capitolo nelle scelte societarie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here