RETE DI SPACCIATORI ARRESTATA A VIGEVANO

La “bella” era la cocaina. La “brutta” l’eroina. Nomi in codice tra spacciatori. Tutto registrato, tutto intercettato dai carabinieri di Vigevano che hanno scoperto un giro di spaccio che riusciva a fruttare anche 5mila euro al giorno.

Tre le persone finite in manette. Si tratta di marocchini hanno tra i 24 e i 28 anni. La banda è stata ripresa dalle telecamere degli investigatori. In particolare appena scesi dal treno, nella stazione di Mortara, carichi di stupefacente da smerciare nelle campagne della Lomellina.

Piazze che fruttavano, tanto da arrivare a contendersele tra loro. I carabinieri hanno infatti documentato anche un momento nel quale gli spacciatori discutono tra loro proprio per il controllo del territorio. In un caso la discussione per poco non sfocia in un investimento. Le indagini ora proseguono, i militari non escludono infatti il coinvolgimento di altri per mantenere in piedi la rete di pusher.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here