IL GOVERNO DICE NO AL TAGLIO DEL SUPERTICKET IN LOMBARDIA

Niente più riduzione del ticket sanitario per i lombardi. E’ infuriato il presidente Roberto Maroni all’indomani della decisione del Governo di impugnare la legge di bilancio della Regione che dimezza i superticket ed è volta a far scendere da 30 a 15 euro la somma massima che i pazienti devono pagare su alcune prestazioni.

Su un altro fronte, quello della travagliata Città della Salute di Sesto San Giovanni, il governatore lombardo si dice fiducioso. Dopo lo stop deciso dal Consiglio di Stato, Maroni si mostra ottimista sulla realizzazione del progetto e minimizza parlando di un piccolo intoppo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here