MAESTRA ASSOLTA DALL’ACCUSA DI MALTRATTAMENTI. IN ESCLUSIVA NUOVI VIDEO

Sicuramente un’insegnante dai modi un po’ sopra alle righe ma forse proprio per questo, capace anche di far scoppiare la sua classe in una fragorosa risata. Siamo tornati nell’aula di Simona Binda, la maestra milanese accusata e poi assolta dal reato, ipotizzato, di maltrattamenti. L’abbiamo conosciuta per le sue grida ma oggi siamo in grado di mostravi che il clima, in quei 15 giorni di intercettazioni, aveva anche altri toni. In esclusiva abbiamo avuto nuovi filmati nei quali si vede chiaramente l’insegnante mentre è al lavoro. A momenti in cui la donna alza il tono della voce, si alternano anche altre situazioni in cui è pacata. Mentre fa il dettato accarezza anche un bambino.

Certo, non sarà una maestra da libro Cuore ma resta, inattaccabile, il parere di un Tribunale, che l’ha condannata per abuso dei mezzi di correzione ma l’ha assolta dall’accusa di maltrattamenti. Reintegrandola a scuola. Simona, maestra discutibile, attaccata da 8 famiglie che si sono costituite parte civile, sostenuta dal resto, la maggior parte, della classe. Odiata, amata e forse ricordata proprio per i suoi modi poco convenzionali.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here