A MILANO 1 RESIDENTE SU 5 E’ STRANIERO

A Milano un residente su cinque è straniero. Torna centrale, dati alla mano, il tema dell’immigrazione e stando ai numeri il capoluogo lombardo, con oltre il 20% di immigrati residenti, supera sia la media nazionale sia quella lombarda, che si aggira attorno al 13%. Al di là delle cifre, quello che emerge è una presenza significativa, che le amministrazioni devono gestire. In particolare, su oltre 10mila domande di asilo da parte di migranti analizzate dalle commissioni lombarde, i profughi risultano solo il 7%. Dati che non sono passati inosservati all’assessore regionale all’immigrazione Simona Bordonali, che ha fatto presente che la Lombardia ospita circa 96mila irregolari. Non solo: secondo l’assessore, dato il momento di crisi occupazionale nel quale si trova al momento il nostro Paese, non ci si può permettere di aprire le porte a chi raggiunge il nostro territorio per motivi economici.  Dati alla mano, se tra i lombardi il tasso di disoccupazione si attesta attorno all’8%, gli immigrati inattivi sono il 18%, cifra che sale al 28% tra la popolazione femminile.

Ma oltre a chi vuole rimanere in Italia, c’è anche chi cerca di andarsene. Così è successo a un uomo africano morto folgorato da una scarica elettrica sul tetto di un treno che viaggia tra Lombardia e Ticino, dove era salito per evitare i controlli alla frontiera. Una nuova via della morte percorsa da molti migranti che vogliono raggiungere l’ Europa sui treni della linea che collega l’Italia e la Svizzera. L’incidente è avvenuto nella stazione di Balerna, a pochi chilometri dopo il confine, ma non è ancora chiaro se l’uomo si sia arrampicato sul tetto del convoglio nella stazione di Como o  sia salito a Milano prima della partenza del treno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here