STADERA, TERRA DI NESSUNO

L’ennesima aggressione nel quartiere Stadera a Milano. Giovedi sera una lite tra due extracomunitari a suon di bottiglie spaccate in testa poi il sangue lungo tutto il marciapiede e un marocchino in ospedale in codice rosso. Gli agenti della Polizia hanno arrestato l’aggressore, anche lui marocchino di 31 anni e denunciato la sua fidanzata-complice. In questa zona di case popolari e di degrado, la violenza è quasi all’ordine del giorno. Il piu’ delle volte si tratta di liti tra poveri, urbiachi o piccoli spacciatori che si contendono il territorio ma non sono mancate le scene da far west con botte e coltellate. Chi abita qui ha paura, tanti i furti e gli scippi ai danni soprattutto di persone anziane. Tra le piaghe della zona i tanti appartamenti sfitti che chiamano criminalità e la scuola abbandonata di piazza Abbiategrasso rifugio di sbandati e poi via Savoia dove negli ultimi 3 mesi si sono verificati due episodi finiti sotto i rilflettori: una rissa che ha portato un padre e un figlio in ospedale e un disoccupato che ha ucciso la madre in seguito a una lite.

<<…>>

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here