INTER-ATALANTA, OPERAZIONE SORPASSO

Un girone fa l’Inter affrontava l’Atalanta già avviluppata nella spirale depressiva che portò nel giro di poche settimane all’esonero di De Boer. Da quel 2-1 di Bergamo però sono cambiate molte cose, a partire dall’allenatore, che oggi lotta, settimana dopo settimana, contro una classifica che, nonostante la rimonta, resta complicata, e contro le voci di mercato che lo vorrebbero in ogni caso lontano da Appiano Gentile a fine stagione.

Il match di domenica è uno scontro diretto a tutti gli effetti, perché dopo 27 giornate gli uomini di Gasperini, dall’alto del loro quinto posto, hanno tutto il diritto di sognare in grande e di condividere le stesse ambizioni dell’Inter. Ecco perché una sconfitta spegnerebbe definitivamente le speranze residue di raggiungere il terzo posto, sia dell’una che dell’altra squadra. E’ indubbio però che il tonfo, anche economico, dell’Inter sarebbe più fragoroso, così come è altrettanto certo che contro la sua ex squadra Gasperini trova sempre qualche motivazione in più.

Tra gli osservati speciali ci sarà sicuramente Gagliardini, passato in poco tempo da promessa atalantina a colonna del centrocampo interista. Scontata la sua presenza dal primo minuto, in coppia con Kondogbia.

All’operazione sorpasso dovrebbe prendere parte anche Banega, rigenerato dalla trasferta di Cagliari, mentre a Joao Mario toccherebbe accomodarsi in panchina. Nessuna novità invece in attacco, dove Candreva, e Perisic saranno confermati a supporto di Icardi.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here