ARRESTATO TUNISINO LATITANTE MENTRE GIOCA A BINGO

Stava ritirando la vincita per aver fatto bingo d’oro, un premio che regala il 20% delle giocate del giorno, ma a consegnargliela è stato proprio un poliziotto, che oltre a dargli i soldi, gli ha messo anche le manette. Tarek El Mari, tunisino condannato per spaccio ma latitante, è stato arrestato in una sala bingo a Legnano proprio mentre incassava una grossa somma vinta. Gli agenti del commissariato di Quarto Oggiaro, in particolare un gruppo denominato “catturandi”, costituito proprio per rintracciare i latitanti che devono scontare pene superiori ai 5 anni, lo hanno rintracciato dopo aver setacciato numerose sale bingo della Lombardia. L’uomo, affetto da ludopatia, passava gran parte delle sue giornate giocando d’azzardo, probabilmente utilizzando i proventi della sua attività di spaccio.

L’uomo era già noto alle forze dell’ordine perché 3 anni fa la sua compagna si era rivolta al Commissariato di Quarto Oggiaro chiedendo aiuto perché l’uomo sperperava il denaro con il gioco d’azzardo e picchiava lei e il figlio per farsi consegnare i risparmi della famiglia. La donna non aveva voluto denunciarlo e all’epoca il tunisino non era ancora condannato in modo definitivo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here