Riti sessuali

Un altro presunto mago che praticava cosiddetti riti di purificazione, in realtà atti sessuali, è stato arrestato dai carabinieri. Guido Cattò 69 anni circuiva donne con problemi che proponeva di risolvere con amuleti ispirati a riti indiani. Una vittima accertata, che oggi ha 38 anni, intratteneva rapporti sessuali con l’uomo dal 2012. 
Le indagini hanno permesso di individuare almeno un’altra vittima, una 56enne che soffre di depressione e problemi psicologici, che invece ha versato al presunto guru parecchio denaro. Il sospetto è che le vittime siano molte di più.
Intanto emergono particolari sempre più inquietanti sulla vicenda che ha coinvolto una minorenne in presunti riti del mago Paolo Meraglia, che si trasformavano in orge insieme ad altre persone, al fidanzato e alla madre di lui. Durante gli incontri madre e figlio si accoppiavano e contemporaneamente facevano lo stesso il santone con la fidanzata, prima di scambiarsi i ruoli e spesso venivano coinvolte anche altre persone. La ragazza, ha raccontato di essere stata “minacciata più volte e anche picchiata. Mi avevano detto chiaramente che avrei dovuto soddisfare le esigenze sessuali di Paolo, Giorgio e della madre ogni volta che lo volessero”. Contro il fidanzato anche un’intercettazione in cui il mago chiede al giovane di adescare una ragazza, sorella di una donna già “in cura”. Con lo “scambio di forza”, che era un rapporto sessuale, il santone sosteneva anche di riuscire a sbloccare la maternità. “So che ci sono state alcune gravidanze portate a termine dalle partecipanti che si erano sottoposte a questi riti sessuali di gruppo, dove inevitabilmente Paolo era il padre dei bambini” ha dichiarato la “vestale” della setta, madre del giovane fidanzato quando è partita l’inchiesta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here