PROCESSO CORONA, PARLA LA GRANDE ACCUSATRICE DI FABRIZIO

Fisico atletico, capelli impomatati. Impeccabile, quasi a confermare le indiscrezioni secondo le quali anche in carcere starebbe curando in maniera ossessiva il suo aspetto fisico. E’ apparso così davanti ai giudici del Tribunale di Milano, Fabrizio Corona, l’ex re dei paparazzi, tornato in carcere lo scorso ottobre, per quei 2,6 milioni di euro in contanti, trovati in parte in un controsoffitto in parte in Austria. Presente in aula anche l’altra coimputata, nonché storica collaboratrice, Francesca Persi, sospettata di aver portato lei, in un borsone, i soldi in Austria.A sostenere, Fabrizio Corona, c’era anche la fidanzata Silvia Provvedi, accompagnata dalla sorella. A rubare la scena, però, è stata lei: Geraldine Darù, ex collaboratrice di Corona, considerata la “grande accusatrice” . Chiamata a testimoniare dal pubblico ministero, la Darù ha raccontato di quel borsone, con dentro presunte mazzette, che lei ha custodito per una notte in un albergo di Milano e poi ritrovato in Austria.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here