INAUGURATO NEL CARCERE DI OPERA LO SPORTELLO DEL LAVORO

Rimuovere gli ostacoli di tipo burocratico che penalizzano le persone soggette a misure di detenzione alla fruizione dei servizi al lavoro come per esempio l’impossibilità di autocertificare i propri dati anagrafici e la propria condizione occupazionale. E’ l’obiettivo dello “Sportello del lavoro” inaugurato dal Ministro Poletti e dall’assessore di Regione Lombardia Valentina Aprea nel carcere di Opera. L’apertura dell’ufficio costituisce uno strumento significativo per consentire la progressiva integrazione dei detenuti nei percorsi di inserimento lavorativo. L’ orientamento, la formazione e l’ inserimento previsti dai programmi regionali possono consentire di formare i detenuti attraverso esperienze di tirocinio nelle realtà produttive intra ed extramurarie, accompagnare processi di autoimpiego per la costituzione di nuove realtà imprenditoriali che rispondano alle finalità di inclusionje sociale. In questi casi, ove siano presentati progetti che generino opportunità di lavoro anche per persone disabili, è possibile fruire degli incventivi regionali per le assunzioni.

<<…>>

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here