RAPINATA UNA RAGAZZA PER 20 EURO

Hanno bruciato l’auto poi risultata rubata con la quale sono fuggiti ad un posto di blocco della Polizia dopo aver compiuto una rapina ai danni di una ventenne di Lodi  proprio davanti all’abitazione della ragazza, dopo averla seguita dall’uscita di un supermercato presso il quale la ragazza lavorava.

I tre, dopo un’attività investigativa condotta dal nucleo operativo e investigativo del comando provinciale dei carabinieri di Lodi, sono stati arrestati e posti ai domiciliari. Il tutto per la bellezza di 20 euro. Sì perché i rapinatori, due uomini e una donna, hanno pedinato la ragazza con la speranza che avesse con sé l’incasso di giornata del supermercato. Una volta arrivati  a casa della giovane, l’hanno aggredita sparando anche in aria un colpo a salve. Bottino misero per i malviventi. Il marsupio strappato alla ragazza conteneva soltanto 20 euro.

I tre sono stati catturati anche grazie alle testimonianze dei vicini di casa della ragazza che hanno descritto in maniera precisa l’auto su cui viaggiavano, poi trovata bruciata qualche ora più tardi.

Un aiuto importante è arrivato anche dalle telecamere di videosorveglianza del territorio che hanno permesso agli investigatori di risalire al luogo dell’abitazione dei tre, una coppia convivente di Lodi e un ragazzo di 20 anni della provincia, tutti con problemi di tossicodipendenza.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here