Allegri e Pioli, due addii annunciati

Mancano otto giornate al termine del campionato e numerose sono le panchine in bilico per la prossima stagione. La Juventus è in lotta su tre fronti, ma l’avventura di Allegri in bianconero pare essere arrivata alla fine, nonostante lo stesso tecnico abbia più volte ribadito sia un argomento ancora non affrontato. La Juve non inizia la stagione con un allenatore in scadenza di contratto e al momento non è previsto alcun prolungamento dell’accordo: Allegri ha avuto contatti con l’Atletico Madrid, con Simeone che molto probabilmente potrebbe fare le valige, ma ci torneremo dopo, proseguiamo con ordine. La Juve per il post Allegri ha scelto da tempo Luciano Spalletti, il cui addio alla Roma è scontato: in attesa dell’annuncio di Monchi come nuovo direttore sportivo, sulla panchina giallorossa potrebbe sedersi uno tra Gasperini, reduce da una stagione esaltante all’Atalanta e Vincenzo Montella, in attesa di rassicurazioni sul futuro societario del Milan, ancora del tutto incerto. Il Napoli con ogni probabilità proseguirà con Sarri: c’è una clausola che prevederebbe una penale di 500mila Euro per il club in caso di rescissione, addirittura di 8 milioni di Euro qualora a volerla fosse il tecnico, ma è un argomento che non dovrebbe essere affrontato. La Lazio andrà avanti con Simone Inzaghi, diversamente dalla Fiorentina che saluterà Paulo Sousa e che sta pensando a Eusebio Di Francesco per rilanciarsi ai vertici del campionato. Infine l’Inter: Pioli si è giocato la riconferma dopo il ko inatteso di Genova con la Samp, ecco perché torna di strettissima attualità il nome di Simeone, in cerca di nuovi stimoli dopo tante belle stagioni all’Atletico Madrid. Un ex mai dimenticato dai tifosi nerazzurri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here