Trovata casa della droga nel torinese

“Produco cannabis biologica per curarmi” questa la giustificazione utilizzata da un operaio di 25 anni che aveva creato un laboratorio della droga nella sua abitazione.
In seguito a diverse chiamate per segnalare un probabile centro di produzione e di vendita di stupefacenti a Mattie, definita dai cittadini la casa della droga, i carabinieri della Compagnia di Susa hanno perquisito l’alloggio del giovane. Nell’appartamento i militari hanno trovato una serra artigianale per la produzione dello stupefacente, 5 kg di marijuana essiccata, 100 piante verdi, oli derivati da hashish, 1 bilancino e materiale per il confezionamento delle dosi. All’interno di alcuni cartoni per pizza d’asporto hanno trovato diverse dosi,  molto probabilmente pronte per essere consegnati ai clienti. L’uomo che, a suo dire, produceva la marijuana per uso terapeutico, è stao arrestato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here