Aggredisce la ex e le incendia l’auto, arrestato

Ha chiesto di incontrare la ex per cercare di convincerla a tornare da lui, ma la discussione è degenerata e Giuseppe Barbuto, 37 anni, di Carmagnola nel torinese, ha perso il controllo ed ha estratto dalla giacca due coltelli che aveva portato con sé. Prima avrebbe tentato di accoltellare la donna con un fendente al ventre e poi l’ha picchiata, colpendo anche la madre che cercava di difenderla. Dopo pochi minuti è stato intercettato dai carabinieri di Carmagnola che sono riusciti a disarmarlo dopo una violenta colluttazione.  E’ stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio, incendio doloso, lesioni aggravate, violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Le due donne sono state trasportate al Santa Croce di Moncalieri dove sono ancora ricoverate, ma non in pericolo di vita. I due carabinieri feriti da Barbuto sono stati invece già dimessi dall’ospedale con 7 e 10 giorni di prognosi.  
La relazione si era interrotta alla fine dell’anno scorso. I due si sono incontrati in piazza Concordia e Barbuto si è scagliato contro la donna. Due passanti sono riusciti ad allontanarlo e anche loro sono rimasti feriti nella colluttazione. 
L’uomo allora è scappato, ma prima ha dato fuoco alla macchina della ex e le fiamme si sono propagate fino al dehors del bar Concordia accanto a cui era parcheggiata l’auto. Quando sono arrivati i carabinieri li ha minacciati di morte ma loro lo hanno disarmato e arrestato. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here