INCIDENTE STRADALE, MUORE BIMBA DI UN ANNO

I medici dell’ospedale Sant’Anna di Como ci hanno provato in tutti i modi a salvare quella tenerissima vita ma la bimba, di appena un anno, rimasta coinvolta nell’incidente martedì notte, a Vighizzolo di Cantù nel comasco, non ce l’ha fatta. E’ morta poche ore dopo il suo ricovero in ospedale. Le condizioni erano apparse subito gravissime. La piccola viaggiava in auto assieme ai genitori, si trovava dietro, in braccio alla madre, senza seggiolino. Un particolare che le è stato fatale. L’auto su cui viaggiava la famiglia si è schiantata contro un’altra vettura. A bordo di quest’ultima un 34enne. Risultato positivo all’alcol test, l’uomo, è stato arrestato questa mattina. I genitori della bambina sono rimasti feriti in modo grave ma non sono in pericolo di vita. Determinante per la piccola il fatto di non sedere  sul seggiolino che non è stato neppure ritrovato a bordo dell’auto. Una leggerezza fatale come quella della donna che a Monza ha travolto una mamma e la sua bambina di 3 anni in bicicletta. Madre e figlia, assicurata al sellino, stavano viaggiando in bici assieme al resto della famiglia: padre e fratello di 6 anni, quando un’automobile è piombata loro addosso. Ha travolto la donna e la bambina, rimasta illesa mentre la madre se la caverà con una prognosi di 15 giorni. La donna a bordo dell’auto, una bulgara di 40 anni, si è distratta perché mentre guidava si stava facendo un selfie, come accertato dai vigili che hanno controllato la memoria del telefono. Non solo, è risultata con quasi il triplo della percentuale di alcol consentito nel sangue.

Proseguono intanto le indagini sull’incidente mortale avvenuto a Milano in viale Monza. L’automobilista che ha investito e ucciso Livio Chiericati, è stato interrogato nel carcere di San Vittore. Ha raccontato di aver passato la notte prima dello scontro in discoteca, di essersi messo alla guida assonnato e di non aver visto il rosso. “ La fuga_ ha spiegato_ per paura, anche perché ero stato rapinato da un uomo di colore”. Una versione a cui gli inquirenti però stentano a credere. Domani l’autopsia sul corpo della vittima: un manager milanese di 57 anni con la passione per la musica.   

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here