PROCESSO ACIDO, MARTINA DI NUOVO IN AULA

Martina Levato tornerà in aula. L’ex bocconiana già condannata a 20 anni di carcere per i blitz all’acido sarà riascoltata dai giudici milanesi nel processo d’Appello a carico di Alexander Boettcher, all’epoca dei fatti, suo amante e per l’accusa anche  complice negli agguati. Dopo una camera di consiglio di quasi tre ore è quanto stabilito dalla Corte oggi, nella prima udienza per il procedimento di secondo grado che si è aperto oggi a Milano a carico dell’ex broker. Assente, come accaduto già poche volte in passato, Boettcher. Non si è presentato in aula è’ rimasto nel carcere di Bollate dove sta scontando una condanna in secondo grado a 14 anni per l’aggressione a Pietro Barbini, sfregiato in via Carcano a Milano il 28 dicembre del 2014. Mentre per gli altri blitz l’ex broker, in primo grado, ha avuto una pena di 23 anni. Ora, all’attesa è tutta Martina e sulla sua versione. Dopo aver difeso, in una prima fase, l’ex amante da cui ha avuto anche un figlio, ha poi cambiato rotta, definendolo il regista delle aggressioni. Prossima udienza, martedì 10 maggio.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here