AI DOMICILIARI ACCOLTELLA LA EX

Si trovava agli arresti domiciliari presso la casa dei genitori per aver accoltellato un coetaneo, forse un rivale d’amore. Come se non bastasse il 25enne italiano ha pensato bene di riprendere il coltello per cercare di uccidere l’ex compagna sulle scale che conducono ai garage della palazzina dei genitori. E’ successo a Fagnano Olona, a pochi km da Busto Arsizio, in questo complesso popolare di recentissima costruzione appena fuori dal centro abitato.

La ragazza si trova ricoverata in prognosi riservata all’Ospedale di Legnano. La coppia ha un bambino di un anno e mezzo e probabilmente per motivi legati alla gestione del piccolo, la vittima si è recata a casa dei genitori di lui per un chiarimento.

Il ragazzo, dopo un acceso litigio, ha inseguito l’ex compagna giù per le scale con in tasca un coltello da cucina e come si può vedere dalle immagini l’ha raggiunta nella schiena con un fendente, come dimostrano le copiose tracce di sangue ancora presenti sul muro.

I vicini di casa, allarmati dalle urla della ragazza, hanno immediatamente chiamato i soccorsi e poco dopo le forze dell’ordine che hanno prelevato il giovane e l’hanno condotto in caserma. Una storia burrascosa tra i due, sulla quale stanno indagando gli inquirenti per ricostruire eventuali precedenti violenti. Il giovane, come detto, era finito ai domiciliari dopo un altro episodio simile avvenuto non molto tempo prima e per il quale non aveva mai spiegato ai carabinieri i motivi del gesto. Così il giudice, anziché in carcere, l’aveva messo ai domiciliari presso la casa dei genitori con la speranza che non commettesse più un atto del genere. Invece, poco tempo dopo, il giovane ha usato di nuovo una lama per cercare di uccidere. E’ ora nuovamente accusato di tentato omicidio.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here