TRAGEDIA DELLA GELOSIA A SEGRATE

Segrate. Giovedi pomeriggio ore 16.30. una coppia arriva a bordo di uno scooter nel parcheggio di via Benvenuto Cellini, in centro città. I due, lui Ciro Sorrentino 38 anni, lei Antonietta Di Nunno 35, scendono e iniziano a litigare. La discussione degenera, si arriva agli spintoni, quindi alle urla.  Lei cerca di scappare, lui estrae una pistola ed esplode  un solo colpo. Lei si accascia sull’asfalto in fin di vita con la testa sanguinante, lui rivolge la pistola a se stesso puntandosela alla tempia. Un’altro sparo e ancora sangue. Sul posto ci sono dei  testimoni, che poco dopo racconteranno ai Carabineiri  l’accaduto. Ciro Sorrentino è un pregiudicato uscito dal carcere lo scorso ottobre dopo aver scontato 6 anni per droga. Antonietta Di Nunno non ne vuole piu’ sapere di lui e mercoledi scorso dopo  aver abbandonato l’abitazione in cui vivevano  in via Mac Mahon a milano e portato i 4 figli al sicuro a casa di conoscenti, si traferisce dalla madre a Segrate. Ma Ciro non cede e la convince a vederlo per un incontro a suo dire chirificatore, nella sua mente  invece c’è già un piano preciso, arriva infatti armato di una pistola semiautomatica con matricola abrasa. Dopo poco la tragedia.

<<…>>

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here