EGIZIANO ESPULSO PER TERRORISMO

Si chiama Mohamed Omar Makram, ha 62 ann ed è stato rimpatriato in Egitto on il primo volo disponibile dopo un periodo di detenzione al carcere di Monza. L’uomo si trovava nel penitenziario brianzolo per scontare una pena di un anno per occupazione abusiva e discarica non autorizzata. All’interno del carcere, però, il 62enne aveva iniziato un’attività di proselitismo islamico alla ricerca di potenziali combattenti per l’Isis. La Questura, dopo averlo monitorato e soprattutto dopo aver visionato un profilo Facebook riferibile alla sua persona, ha deciso di adottare un provvedimento urgente di espulsione dall’Italia per motivi imperativi di pubblica sicurezza. Omar Makram era già stato coinvolto nel 1995 in un’operazione che aveva portato all’individuazione di alcuni estremisti islamici. L’egiziano era già stato segnalato dal dipartimento dell’amministrazione penitenziaria come profilo ad alto rischio di radicalizzazione. L’ufficio immigrazione della Questura ha subito emesso il provvedimento e l’uomo è stato riportato in Egitto con un volo diretto Malpensa-Il Cairo con l’ausilio di tre operatori della scorta internazionale.

Soltanto la scorsa settimana la stessa sorte è toccata d un tunisino di 24 anni , pregiudicato per violenza sessuale e reati legati agli stupefacenti e fino a quel momento in carcere a Bollate.

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here