A MILANO E’ ALLARME BLUE WHALE

A Milano è psicosi Blue Whale, il macabro gioco sul web che spinge gli adolescenti a compiere gesti di autolesionismo fino anche a togliersi la vita. Sull’allarmante fenomeno, il cosiddetto gioco del suicidio, nato in Russia, ma diffusosi in rete, il Questore di Milano Marcello Cardona ha lanciato un appello alle famiglie e a chiunque sappia qualcosa. L’invito è quello di denunciare per cercare di fermare il Blue Whale. Sotto la lente d’ingrandimento, in particolare, tre casi. Casi allarmanti che, stando alle prime ricostruzioni, ricondurrebbero tutti a una scuola superiore milanese: due allievi dell’istituto in questione si sono tolti la vita, mentre una terza vittima si sarebbe lanciata nel vuoto senza però riuscire nel suo intento di togliersi la vita. La ragazza infatti è salva per miracolo. Ora resta da chiarire se questi episodi sono legati al Blue Whale.

Intanto la Procura ha aperto 10 fascicoli. Il Tribunale, sollecitato da scuole e famiglie, sta indagando su casi sospetti anche di mesi fa che coinvolgerebbero ragazzini milanesi. Al momento però non sono emersi collegamenti al macabro gioco sul web e non sono state individuate figure che potrebbero aver spinto via rete i ragazzini a gesti autolesionistici.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here