Agnelli indica la strada, nuovi top-player per la Juve

Andrea Agnelli torna a parlare, e parla da uomo giuda della sua Juventus. La vista è sempre aziendale: numeri, conti, prospettive del calcio europeo, brand, marketing, posizionamento mondiale. Ma il presidente bianconero regala anche qualcosa al calcio giocato: “continueremo sulla linea dei top player, quella segnata nell’estate del 2016”.

Ed ecco che all’improvviso la depressione del tifoso juventino post-addio di Dani Alves scompare nel nulla. Il presidente è sempre il presidente.

Ma quali sono i nomi “reali” sui quali si muove, per delega e per autorevolezza, Beppe Marotta?

Certamente ancora il sogno personale dell’amministratore delegato, la copia carbone dell’operazione Pirlo che ha rimesso, 6 anni fa, la Juve di nuovo davanti a tutti: Andrés Iniesta. Un lavoro lungo 18 mesi, non semplice da portare a termine per ovvi motivi.

E poi il vecchio pallino Alexis Sanchez dell’Arsenal, oggi però sul mercato a cifre impossibili. Allora la conseguenza si chiama Douglas Costa, mai realmente mollato dai bianconeri.

In chiave italiana, c’è Federico Bernardeschi, per il quale la Vecchia Signora ha lanciato la volata finale. Ma anche quell’occhio ancora su Donnarumma, in giorni di nuova confusione in casa Milan.

Poi ci sono i top player del futuro tra i quali spicca quello di Ousmane Dembelé del Borussia Dortmund. Ma qui siamo già in ottica estate 2018…

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here