Sottrae soldi alla Croce Rossa, indagato ex presidente

Ha sottratto 400.00 euro dalle casse del comitato locale della Croce Rossa di Piossasco di cui era presidente.
Pierpaolo Cagnasso è indagato per peculato e appropriazione indebita. Denunciata anche la segretaria, responsabile della contabilità. L’indagine, coordinata dalla procura di Torino, prende il via a fine 2016 dopo un esposto del revisore dei conti della Croce Rossa che, durante uno dei controlli periodici, si accorse delle transazioni anomale sui conti correnti del comitato di Piossasco.
La cifra è stata sottratta tra il 2010 e il 2016 e utilizzata per spese personali.
I finanzieri del nucleo tributario hanno incrociato decine di dati sui conti correnti dell’ex presidente e del comitato locale: così sono stati scoperti i versamenti che passavano dall’ente al suo conto privato. Cagnasso, con i soldi del comitato, ha acquistato una macchina, una casa e diverse polizze assicurative mentre denaro liquido è stato trasferito sui conti delle società di pompe funebri da lui gestite.  E’ stato disposto il sequestro preventivo per equivalente di conti correnti e beni per una cifra complessiva di 200.000 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here