AEROPORTO LINATE SENZA INTERNET, CHECK-IN IN TILT

Le vacanze attese da tutto l’anno, finalmente arriva il fatidico giorno di partire, ma ci si mette la tecnologia a bloccare tutto. Si, perché è bastata un po’ di acqua in alcuni pozzetti della Telecom allagati nella zona di Novegro per mandare in tilt Linate. Lunghe code al check-in dell’aeroporto milanese a partire dalle 6 del mattino dove è saltata la rete internet. Il problema ha coinvolto molte -ma non tutte- le compagnie aeree e ai check-in si è dovuti ricorrere come ai vecchi tempi a carta e penna, con file che piano piano hanno cominciato ad allungarsi.

Ma basta davvero un po’ di acqua in un pozzetto a bloccare un aeroporto che ambisce essere uno dei più importanti d’Europa? Pare proprio di sì, perché senza internet , di passeggero in passeggero, le file hanno iniziato ad allungarsi. E il peggio è arrivato attorno alle 9.30, quando ai viaggiatori diretti nelle mete più turistiche, si sono aggiunti quelli business, quando alcuni voli avevano già accumulato oltre mezz’ora di ritardo. Per non parlare dei voli intercontinentali, dove la doppia carta d’imbarco da dover compilare –rigorosamente a mano- ha rallentato ulteriormente le code. La situazione si è sbloccata dopo oltre 5 ore, quando i tecnici hanno riparato la rete internet, tra la rabbia dei lavoratori in ritardo per l’ufficio e i vacanzieri impazienti di arrivare in spiaggia.

Ad  ogni modo, mentre a Linate si pensa al restyling della facciata e al collegamento dell’aeroporto con la metropolitana, forse converrebbe fare un check up anche alla rete internet. Perché se navigare è stato così difficile, speriamo almeno si riesca a volare.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here