5 ARRESTI PER CORRUZIONE A LODI

A Ospedaletto, paese di meno di duemila anime, nell’ultimo anno sono arrivati circa 500 brasiliani. Una casualità che ha insospettito la Guardia di Finanza, che ha avviato un’indagine e ha scoperto un’organizzazione che faceva ottenere illecitamente la residenza italiana a persone brasiliane. Ad essere arrestati per corruzione, il comandante della Polizia Locale di Ospedaletto, il responsabile dell’ufficio anagrafe del comune e una coppia di brasiliani titolari di un’agenzia di disbrigo pratiche a Monza, oltre al titolare di un noleggio di autovelox.

Il tutto avveniva con la complicità dell’ufficio anagrafe del comune e della Polizia Locale, che attestava che queste persone brasiliane vivevano ad Ospedaletto, anche se nella maggior parte dei casi neppure si trovavano in Italia. Per ciascuna cittadinanza acquisita, la coppia di Monza chiedeva ai brasiliani dai 3500 ai 5000 euro e l’attività sarebbe partita almeno dal 2016. Il tutto per un giro di soldi consistente, considerato che in un mese venivano portate a termine circa 50 pratiche e che solo a casa del responsabile dell’ufficio anagrafe sono stati trovati 480 mila euro in contanti. Eppure il comune di Ospedaletto non si era accorto di nulla e il sindaco spera che presto si faccia chiarezza.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here