MILAN, NUOVE OMBRE SUL FUTURO DEL CLUB

Nuove ombre sul futuro del Milan. Questa volta le brutte notizie non arrivano dal campo e dalla classifica, ma dalla situazione finanziaria del club. Nelle ultime ore si susseguono indiscrezioni, anche autorevoli, non esattamente positive.

Ieri Forbes, storica rivista statunitense di economia e finanza, ha preventivato difficoltà per la proprietà nella negoziazione del rifinanziamento del debito con Elliott. Per i proprietari del Milan è improbabile che la ricerca di nuovi soci abbia un epilogo positivo. Ecco perché sembra concretizzarsi all’orizzonte rossonero la possibilità che il club finisca nelle mani di Paul Singer e del fondo americano.

Scenario, questo, descritto anche oggi dal quotidiano Libero. Dietro ci sarebbe il governo cinese, che potrebbe chiedere ai finanziatori di Yonghong Li il rientro del capitale versato nell’operazione Milan. Su tutti Huarong e Haixia, per una cifra che ammonta a 200 milioni di euro. Decisivo in questo senso sarà il famoso Congresso del Partito comunista cinese il prossimo18 ottobre. Le difficoltà, dunque, con il passare delle settimane aumentano e il tempo stringe. Risulta che il fondo Elliott non abbia alcun interesse a tenere in mano la società Milan: il rischio concreto è che si vada così verso un altro cambio di proprietà, con tutte i dubbi e le incognite del caso.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here