Antenna 3 Change Site
Stefano Donati

MILAN, INZAGHI E' IN BILICO

E’ in bilico ormai da un mese, ma la sensazione è che se davvero non dovesse vincere neanche domenica, in casa contro il Cesena, per Pippo Inzaghi scatterebbe l’esonero. La situazione è terribile, Pippo ha la peggior media punti di tutti gli allenatori della storia del Milan di Berlusconi ma il presidente, fino a oggi, ha portato pazienza. I motivi del non esonero sono da ricercare nella stima per l’uomo, nel non voler ammettere il secondo errore sul tecnico in pochi mesi, nel fatto che l’ingaggio è modesto e che Pippo sta soffrendo davvero per questa situazione. Proprio questa sofferenza l’ha portato alla confusione estrema, per lui e per la squadra un esonero a questo punto sarebbe salutare. Dai trionfalismi estivi al giudizio attuale il passo è stato breve. Tassotti è pronto a fare da traghettatore fino al termine della stagione. A giugno poi si cambierà sicuramente, il presidente ha maturato la convinzione di affidare la rosa a un allenatore esperto. Il sogno è Antonio Conte, la realtà potrebbe chiamarsi Roberto Donadoni. 

In Vetrina

Le ricette di Giorgia

Sabato alle 20:15