Milanow Change Site
Daniele Porro

ESPLOSIONE IN VOLO, PILOTA BERGAMASCO IN SALVO

Atterraggio d'emergenza in Somalia per un aereo partito da Mogadiscio. Il copilota, un bergamasco di 24 anni , e' riuscito a mantenere la calma dopo l'incendio divampato all'interno dell'aereo che ha aperto uno squarcio sulla fiancata. Un morto carbonizzato e due feriti.

UNO SCOPPIO FORTISSIMO, SETTE MINUTI DOPO IL DECOLLO, HA COSTRETTO I PILOTI AD UN ATTERRAGGIO DI EMERGENZA. 74 PASSEGGERI, DUE FERITI, DI CUI UNO GRAVE, E SECONDO ALCUNI ORGANI DI INFORMAZIONE UN MORTO, TROVATO CARBONIZZATO DA ALCUNI ABITANTI DELLA ZONA DI BALCAD, IN SOMALIA, RISUCCHIATO NEL VUOTO ATTRAVERSO LA FALLA APERTA IN CABINA, COME POSSIAMO VEDERE DA QUESTA IMMAGINE. L'AEREO DELLA COMPAGNIA SOMALA DAALLO AIRLINES È RIUSCITO AD ATTERRARE A MOGADISCIO GRAZIE ALLA BRAVURA DEI DUE PILOTI, UNO DEI QUALI È IL BERGAMASCO RICCARDO BONALDI. L'AEREO, FORTUNATAMENTE, AL MOMENTO DELL'ESPLOSIONE ERA ANCORA A BASSA QUOTA, ALTRIMENTI SAREBBE STATA UNA VERA TRAGEDIA. IN QUESTE ORE SONO IN CORSO LE INDAGINI PER CAPIRE LA NATURA DELL'ESPLOSIONE CHE HA SQUARCIATO LA CARLINGA DEL VELIVOLO. DUE LE IPOTESI. LO SCOPPIO DEL SERBATOIO DELL'OSSIGENO CHE ALIMENTA LE MASCHERINE POSTE SOPRA LE POLTRONE DEI PASSEGGERI. OPPURE L'URTO DI UN FRAMMENTO ESPULSO DAL MOTORE. AL VAGLIO ANCHE L'IPOTESI DI UN ORDIGNO PIAZZATO ALL'INTERNO DELL'AEREO. AL MOMENTO TUTTE LE PISTE SONO CONSIDERATE.