Milanow Change Site
Stefano Donati

HOUSE OF CARDS MILAN

E’ la notte della verità in casa Milan anche se i problemi prima che tecnici sono principalmente societari. Il comunicato della curva sud di ieri sera certifica, se mai ce ne fosse ancora bisogno, la conclamata spaccatura interna tra Barbara e Galliani. Il tifo organizzato ha chiesto al presidente Berlusconi di allontanare l’amministratore delegato per la parte sportiva e di affidarsi al nuovo che avanza. I due amministratori delegati sono solo la punta di un iceberg che nasconde giochi di potere in casa Berlusconi, con conflitti tra figli di primo e secondo letto degni di serie televisive di successo. In questo clima da tutti contro tutti a farne le spese è il povero vecchio Milan. Il silenzio assordante del presidente a questo punto è a dir poco imbarazzante. Urge una conferenza stampa attraverso la quale spiegare i progetti futuri della società per risolvere definitivamente anche il problema del doppio amministratore delegato. I tifosi, tutt’altro che stupidi, chiedono chiarezza perché da troppo tempo si naviga a vista rischiando il naufragio partita dopo partita. Stasera si tornerà alla punta centrale, Pazzini, con Menez e Cerci a supporto mentre in difesa al posto di Mexes, fuori rosa per la scenata isterica di sabato sera, ci saranno Alex e Rami. In caso di sconfitta sarà Inzaghi a pagare per tutti, Tassotti arriverà fino a giugno e poi spazio a Spalletti o Prandelli, nella speranza che in questi mesi si possa risolvere definitivamente la questione societaria, per il bene del Milan, patrimonio di tutti.  

In Vetrina

Tantasalute

22:30