07/01/2013 12:37

INTER, GLI ALIBI NON BASTANO

Sesta sconfitta dopo 19 partite del girone d’andata, 8 punti raccolti nelle ultime 8 giornate. 35 punti come gli stessi raccolti un anno fa di questi tempi, che a fine stagione si sono tradotti con preliminari di Europa League. Insomma ce n’è abbastanza per essere preoccupati, ma se da un lato è vero che nell’ultimo periodo le decisioni arbitrali sono state tutte sfavorevoli e quindi si può anche concedere una piccola attenuante, dall’altra non può e non deve diventare un alibi considerate le prestazioni dell’ultimo periodo. Perché di questo bisogna parlare, così come aspettiamo di sapere chi ha fatto determinate scelte di mercato e perché.

Ieri Jonathan ( costato 5 milioni di euro con un ingaggio da 1.5 )ha confermato per l’ennesima volta di non essere all’altezza della situazione. Pereira ( costato 10 milioni ) non sta rendendo affatto per la cifra spesa. Senza dimenticare che Gargano play basso con libertà di lancio, non si può vedere neppure alla play station. Certo contro l’Udinese ne mancavano 10 e probabilmente anche qui bisognerebbe fare degli approfondimenti sul perché l’infermeria sia sempre piena, ma è fuor di dubbio che per far rialzare l’Inter ci voglia un intervento forte da parte del presidente, non saranno i vari Lodi, Schelotto e Campagnaro a risollevare la classifica nerazzurra. Ci vuole una strategia forte e che il tecnico sia sostenuto da vicino. La squadra gioca sotto ritmo, poco o nullo il movimento senza palla. Di questo passo si risparmierà sul mercato, ma non si entrerà in champions e si perderà ancora una volta tempo e soldi per i mancati introiti. Stramaccioni ha già fatto sapere che in questa sessione di mercato non ci saranno grossi colpi, se l’idea è davvero quella, prepariamoci ad un’altra stagione di passione. Di progetti al momento non se ne vede traccia, urge almeno un grande acquisto già nella sessione invernale, per ridare entusiasmo al gruppo ed all’ambiente, ma che sia già una certezza e non una scommessa, perché di scommesse nell’ultimo periodo se ne sono già perse abbastanza.

CommentaQuesto Post

I commenti sono moderati pertanto si chiede di evitare l'utilizzo di un linguaggio scurrile, altrimenti lo stesso non verrĂ  pubblicato.

0