Telelombardia Change Site
24/02/2012 13:39

LA SQUALIFICA DI IBRA

LA MAIL DI MICHELE:

Caro direttore , vorrei esprimere un'opinione che poi é un ragionamento e magari ricevere una spiegazione da lei che é persona e giornalista preparato e intelligente.
Posso anche accettare che Ibra si prenda 3 giornate , che poi sono convinto che avrà il doppio effetto di dare la carica e responsabilità oltre alla concentrazione a ttua la squadra. Ma quello che mi stupisce di piu' sarà  1.capire le argomentazioni di tale squalifica , 2. Aronica il provvocatore non s'é preso niente , e questa é giustizia ? il provvocatore la fa sempre franca e la passa liscia ?  Certo , che dico certissimo , la prova che provocare la fai sempre franca , beh guardate cos' ha  fatto , meglio rifilato durante la partita col Parma al malcapitato Paloschi (chiedetelo a lui...) una gomitata alla Tyson , volontario e violento , ne visto ne sanzionato con tanto di prova tv, nessuno ha detto niente , ne si é scandalizzato . Dov'é sono tutti questi giustizialisti ? 
Quello che ne viene fuori veramente é l'immaggine della giustizia sportiva , poiché detto in termine chiari il delitto paga sempre (provvocatore) e la giustizia non é uguale per tutti (ma di questo non ci s iscandalizza nenache piu' !!! ... e si commenta da solo).
Sportivi saluti.

Michele


LA RISPOSTA DEL DIRETTORE:

Devo fare una pubblica ammenda, prima. Paolo mi scrive (con ragione) che nel 2006 Ibra non venne sqialificato 3 giornate per prova televisiva, ma solo per due. La terza giornata gli fu inflitta per somma di ammonizioni.
Detto questo, premetto che la mancata sottrazione del terzo turno di stop, come chiesto dal Milan, appartiene a quelle vicende umane in cui è legittimo ogni punto di vista. C'erano buone ragioni per non farlo come per farlo e ognuno può legittimamente sostenere entrambe le tesi. Io, personalmente, non avrei tolto la squalifica. L'atto in sè sta tra il violento e l'antisportivo, ma trovo un'aggravante decisiva il fatto che Ibra sia partito da tutt'altra zona del campo rifilare lo schiaffo ad Aronica. Inoltre il ragazzo è recidivo e non vedo per quale ragione bisognerebbe essere tolleranti con lui. I valori dello sport hanno pur sempre un senso, no?
Ripeto: la mia è un'impressione personale confutabilissima, ma tant'è.
Concordo in pieno, invece, su Aronica. Un giocatore che provoca, picchia e ricorre a qualsiasi espediente pur di ottenere il risultato di bloccare l'avversario. Permettergli di farla franca dopo l'ennesimo episodio con Nocerino è stato scandaloso. Ma cosa voglia pretendere dal signor Palazzi, il peggior procuratore che il calcio abbia avuto nella sua storia?

F.R.

CommentaQuesto Post

I commenti sono moderati pertanto si chiede di evitare l'utilizzo di un linguaggio scurrile, altrimenti lo stesso non verrà pubblicato.

3
  • ambrogio 26/02/2012 11:52

    la logica della prova televisiva deve valere in tutti i casi....anche per il goal che tutti hanno visto del Milan.

  • Marco 25/02/2012 16:46

    Caro Direttore, con tutta la simpatia che le ho giàmanifesttato, devo però farle osservare che in questo caso basa la sua opinione su due presupposti inesatti: la recidiva in campo sportivo non esiste se non nello stesso campionato o torneo, finito il quale i calciatori (giusto o sbagliato) riacquistano la propria verginità.
    Inoltre il fatto che Ibra sia arrivato apposta da lontano, può essere più una giustificazione, se non dal punto di vista giuridico almeno da quello morale: cosa farebbe se vedesse un suo amico di taglia più piccola del suo contendente, che si becca una gomitata in faccia passandogli accanto non in azione di gioco e che poi quando protesta viene preso per il collo? Infine il gesto di Ibra non poteva essere violento nemmeno volendo, perché non poteva chiudere il colpo accompagnandolo col movimento della spalla (che da forza al colpo) in quanto la testa di Nocerino era davanti alla sua spalla destra. Comunque per me lei resta sempre il migliore! Con simpatia.

  • Chiara 24/02/2012 21:24

    Caro Direttore, non sono d'accordo con lei. Le spiego il perchè.A me il gesto di Ibra, pur se brutto, non sembra, oggettivamente, violento. Due giornate, a mio parere, sarebbero state una pena congrua alla colpa.Ma questo non è il punto. Posso accettare, anche se obtorto collo, che un arbitro, anzi un guardalineee, veda lo schiaffo di Zlatan e non quello di Aronica. Però la stessa Corte che rifiuta la prova televisiva per Aronica, giudicando il suo comportamento non violento, non può catalogare come violento l'analogo gesto di Ibra. Questo è un insulto alla logica e al buon senso. Si tratta di un vero e proprio sberleffo. E mi fa imbufalire. La giustizia è una cosa diversa! E domani altro massacro del Diritto con la sentenza sul kafkiano caso Mills. Io non ne posso più!
    Chiara

In Vetrina

QSVS Sera

da Lunedì al Venerdì ore 18.00