Telelombardia Change Site
Stefano Donati

MILAN-INZAGHI UN ALTRO ANNO: ECCO PERCHE' SI PUO'

Pippo Inzaghi adesso ci crede. Le tre vittorie nelle ultime 6 partite con la sola sconfitta di Firenze, hanno rinvigorito il tecnico rossonero. La conferma sulla panchina, impensabile fino a due settimane fa, potrebbe diventare realtà. La squadra, Muntari a parte, è coesa e dalla parte del mister. I conflitti interni con Mauro Tassotti e parte dello staff sembrano superati e l’esperienza fatta in questa tormentata stagione dovrebbe aver rafforzato il carattere e la consapevolezza di Pippo in vista del prossimo anno. A tutto ciò si aggiunge la delicata situazione societaria. L’attuale periodo di incertezza è uno degli alleati principali dell’ex numero nove rossonero. In vista della definizione delle varie trattative, Berlusconi potrebbe decidere di non rivoluzionare la squadra e non spendere tanto per spendere per il nuovo allenatore. Un conto è poter arrivare al sogno Antonio Conte, un altro è accontentarsi di una seconda scelta. In quel caso la soluzione alla portata sarebbe quella di lasciare Inzaghi sulla panchina fino alla scadenza del contratto, in attesa di conoscere le reali intenzioni dei nuovi “eventuali” proprietari. La condizione ovviamente è che Pippo concluda bene l’attuale campionato, possibilmente con la qualificazione alla prossima Europa League.  

In Vetrina

QSVS Sera

da Lunedì al Venerdì ore 18.00