Telelombardia Change Site
Claudio Garioni

TUTTI I PUNTI INTERROGATIVI SU MR BEE

Mentre Silvio Berlusconi dalla Svizzera rilancia per stringere i tempi addirittura prima delle 8 settimane prospettate per la chiusura della cessione al thailandese Bee Taechaubol, ci si interroga sulle cifre che circolano attorno a questo affare. Lo stesso Andrea Agnelli ha sollevato dubbi sulla quadratura del cerchio attorno ai 480 milioni necessari per acquistare la congrua, ma pur sempre minoritaria, quota del 48% del Milan. Anche il Sole 24 Ore mette in fila alcuni punti di domanda. Come può essere valutato il club rossonero 1 miliardo di euro a fronte di una stima leggermente inferiore ai 300 milioni della Juventus che ha pure lo stadio di proprietà? La ventilata quotazione sul mercato azionario di Hong Kong, per di più, appare una chimera difficilmente percorribile, visto ad esempio il flop del Manchester United, società coi bilanci decisamente più ordinati del Milan. Resta per di più il mistero sulle identità dei finanziatori trovati da Bee: chi sono i soggetti che hanno deciso di sposare l’operazione tirata dal broker thailandese? Ad oggi non è dato saperlo.

Aggiungiamo anche che ogni volta che parla Berlusconi della vicenda lo fa come se si stesse semplicemente trattando di un accordo di sponsorizzazione e lancio del brand nei paesi orientali. Intanto i tifosi sognano sul mercato e lo stesso Silvio gongola all’idea di rinforzare la squadra restando in carica come azionista di maggioranza. 

In Vetrina

Azzurro Italia Gol

Sabato e Domenica 23:00