Top Calcio 24 Change Site
18/02/2015 12:35

INZAGHI RESTA IN BILICO

“Inzaghi è salvo e non rischia”, è questo quello che trapela da Casa Milan dopo l’incontro di ieri pomeriggio ad Arcore tra Silvio Berlusconi e Adriano Galliani.

Summit sicuramente inaspettato dall’ambiente esterno, durante il quale è stato discusso l’operato del tecnico rossonero: la criticità del momento, classifica impietosa e prestazioni sempre più imbarazzanti, evidentemente non permettevano di aspettare venerdì, giorno della consueta visita presidenziale a Milanello. La sensazione è che nel pomeriggio brianzolo Inzaghi non sia stato vicino all’esonero, ma anche che ora non possa sentirsi propriamente tranquillo. Anzi. La versione pubblica “Inzaghi non rischia” è dettata dal residuo tentativo del club di compattare la squadra attorno al suo allenatore: impensabile, in questo senso, che una Società sostenga il contrario, e cioè che la prossima partita sarà decisiva per le sorti della guida tecnica. Inzaghi di fatto rimane in bilico: altre figuracce difficilmente saranno tollerate. La misura dei tifosi è colma, la squadra ha perso l’entusiasmo e la Società ha già deciso che il futuro non passerà sicuramente da questo allenatore. Non ci sono dubbi sul successore a stagione in corso: Mauro Tassotti è già stato allertato. Dovesse saltare Inzaghi, Berlusconi e Galliani chiederanno a lui di “normalizzare” il Milan e portarlo a fine stagione in maniera più dignitosa.

CommentaQuesto Post

I commenti sono moderati pertanto si chiede di evitare l'utilizzo di un linguaggio scurrile, altrimenti lo stesso non verrà pubblicato.

0

In Vetrina

Azzurro Italia Gol

Sabato e Domenica 23:00