Top Calcio 24 Change Site
Marco Signorelli

CHELSEA, TEMPI DURI PER MOURINHO

Bad times per José Mourinho nella sua Londra. Dire che il Chelsea stia stentando in questa prima parte di stagione vorrebbe dire minimizzare l’avvio terribile dei campioni in carica, che dopo cinque giornate hanno solo quattro punti classifica, e occupano la quartultima posizione, con un gap di undici dalla capolista Manchester City, di otto dal Leicester di Claudio Ranieri, che insegue gli imbattibili di Pellegrini.
Finora soltanto una vittoria, datata 23 agosto, con il West Bromwich, e un pareggio all’esordio con lo Swansea, per il resto solo sconfitte, tra le quali quella casalinga con il Crystal Palace, e quella patita nel Community Shield contro l’Arsenal dell’eterno rivale Wenger, con tanto di lancio della medaglia sugli spalti.
Per fare un quadro completo della situazione creatasi a Stamford Bridge e dintorni bisogna poi ricordare anche la battaglia verbale-legale con il medico sociale Eva Carneiro,  di fatto esautorata dallo Special One, che ora viene accusato di sessismo, e magari dare almeno un po’ di credito ai tabloid che scrivono di uno spogliatoio inquieto che non tollererebbe più i metodi autoritari del tecnico. Secondo il Daily Mail, ad esempio, giocatori fondamentali come Hazard, Oscar e Willian avrebbero voltato le spalle a Mourinho, mentre il Mirror scrive di un gruppo rassegnato, ormai quasi abituato e indifferente ai risultati negativi.
Difficile credere che solo pochi mesi fa la stessa squadra, e lo stesso allenatore, festeggiavano la conquista della Premier League, mentre oggi la stampa locale lancia sondaggi sull’eventualità di un esonero.

In Vetrina

QSVS Sera

dal Lunedì al Venerdì alle 18:00