Roma-Napoli, il match della verità

L’ottava giornata di campionato riparte col botto. Il Derby di Milano, la sida all’Allianz Stadium della Juve contro una Lazio in formissima e poi l’altra gara della verità, Roma-Napoli, quella che ci dirà chi è davvero l’anti Juve. La capolista contro una Roma in ripresa visti gli ultimi risultati.  Eusebio Di Francesco però, dovrà sciogliere i dubbi di formazione legati alla situazione degli infortunati con Emerson, Defrel e Strootman fermi ai box,  Schick in fase di guarigione e Stephan El Shaarawy tornato dalla Nazionale con un problema all’adduttore. Per il tecnico giallorosso salgono a 12 gli infortuni muscolari da inizio stagione, troppi per un club che punta al podio e che domani affronterà una delle squadre più in forma del campionato. Il Napoli dovrà fare ameno di Milik e sulla carta sembra più attrezzato per confermare quanto fatto in campionato finora. Dzeko contro Mertens per la classifica marcatori, i due capitani De Rossi-Hamsik a confronto  e il duello tra Di Francesco e Maurizio Sarri. Una gara ricca di sfide personali  dove a primeggiare – si spera – sarà lo sport e non la violenza generata dall’astio tra romani e napoletani . Per il Derby del Sud, che torna di sera alle 20.45, nella Capitale verranno impiegati 3mila agenti per garantire l’ordine pubblico oltre alla messa in sicurezza degli itinerari di accesso allo stadio per i supporter del Napoli che non dovranno superare i 4000 e che verranno ammessi all’Olimpico solo se non residenti in Campania.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here