21ENNE RAPINATA E VIOLENTATA FUORI DALL’OSPEDALE NIGUARDA

Era appena uscita dal Niguarda dopo aver lavorato come comparsa nella scena di una fiction girata in ospedale. Ha fatto in tempo ad attraversare la strada e ad immettersi nel parcheggio del vasto piazzale lungo la via Ettore Majorana, quando è stata avvicinata da un uomo che l’ha minacciata e poi rapinata e violentata. E’ quanto accaduto ad una ragazza di 21 anni, peruviana, lunedi 13 novembre intorno alle 19.30. Un uomo di 30-40 anni, all’apparenza dell’est europa, l’ha prima minacciata con un coltello, quindi l’ha rapinata e trascinata nel piccolo parco oltre il parcheggio e la pista ciclabile in una zona buia tra alberi e cespugli e l’ha violentata indisturbato. Dopo la violenza l’aggressore è scappato in bicicletta. Da giorni i Carabinieri stanno raccogliendo testimonianze ed esaminando i filmati delle telecamere recuperati anche a distanza dall’ospedale nel tentativo di rintracciare i passaggi di quell’uomo in bici. Altri elementi utili alle indagini potrebbero arrivare dagli esami effettuati sulle tracce biologiche rimaste sul corpo e sugli abiti della vittima, che ha raccontato agli agenti di essersi sentita il coltello puntato addosso anche sulla gola piu’ volte durante la violenza. Una zona difficile quella attorno all’ospedale Niguarda a Milano. Mercoledi una mamma che spingeva la carrozzina con il suo bimbo di 1 mese in via Enrico Fermi è stata rapinata di soldi e cellulare in pieno giorno con un coltello puntato alla gola.

<<…>>

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here