PARTE UN COLPO, MUORE RAGAZZA 21ENNE

Una tragedia assurda. Un colpo di pistola partito per errore che ha ucciso una ragazza di 21 anni. E’ successo a Villa D’Almè, in provincia di Bergamo, in questa villetta di Via dei Mille.

Alessandra Cornago, studentessa alla Cattolica di Milano era in casa del suo fidanzato, Denis Zeni, 21 anni, ex guardia giurata. La ragazza stava prenotando una vacanza sul PC del fidanzato quando in un cassetto si è imbattuta nella pistola che ancora Denis deteneva. Nel tentativo di passarla al suo ragazzo per spostarla da lì, è partito improvvisamente un colpo che ha ucciso la giovane. Non stavano giocando, nessun azzardo. Soltanto una tragica fatalità. Il proiettile ha colpito la testa di Alessandra uccidendola sul colpo.

La ragazza ha preso l’arma dal cassetto e l’avrebbe afferrata al contrario. Ma perché l’arma era carica? E perché era custodita in un luogo accessibile? Sono domande a cui gli inquirenti stanno cercando di dare una risposta attraverso le parole di Denis, ascoltato dal pm Maria Cristina Rota e ora indagato per omicidio colposo.

Da quanto si è appreso, non ci sarebbero ombre nel passato del ragazzo. Ha svolto il mestiere di guardia giurata per circa 6 mesi alla società Fidelitas senza aver mai avuto problemi, prima di cambiare strada lavorativa, come hanno confermato i vertici dell’azienda. Nessun rilievo mosso nei suoi confronti dai suoi superiori.

La tragedia ha colpito due famiglie. In casa, al momento del fatto, c’era la madre di lui, sconvolta per un episodio fatale per una giovane ragazza uccisa nella maniera più assurda.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here