Ecco come sarà la scheda elettorale per le regionali

Il dado è tratto, la sorte ha deciso. È ufficiale l’ordine di apparizione dei candidati Presidente alla Regione sulla scheda elettorale.

È stato presentato il famoso foglio verde così come sarà presentato il 4 marzo: al primo posto, in alto a sinistra, ecco Dario violi, candidato del Movimento 5 Stelle. Segue Onorio Rosati di Liberi e Uguali, dopodiché Giorgio Gori, candidato del centrosinistra e sotto di lui Angela De Rosa di Casapound. Quinto il candidato Giulio Arrighini di Grande Nord, seguito da Massimo Gatti per la lista Sinistra per la Lombardia. Ultimo infine il candidato del centrodestra Attilio Fontana.

Ma come si vota? Ai lombardi, che domenica 4 marzo potranno recarsi alle urne dalle 7 alle 23, sarà chiesto di eleggere sia il Presidente della Regione sia i 79 nuovi consiglieri regionali. Diverse le possibilità per gli elettori: oltre a scegliere Presidente della Regione, si potrà optare per una delle liste a esso collegate, oppure propendere per il voto disgiunto, scegliendo un simbolo non collegato al candidato Presidente. Oppure ancora, votando solo a favore di una lista, la preferenza si intenderà anche a favore del candidato a essa collegato.

Non solo: l’elettore che vorrà esprimere due preferenze, dovrà indicare un uomo e una donna, pena l’annullamento della seconda preferenza. Poche regole, dunque, ma molto chiare. Ed ecco allora che messe le carte in tavola, non resta che giocare. E che vinca il migliore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here