Bonucci e famiglia sono tornati a vivere a Torino

Leonardo Bonucci non ha ancora conquistato il Milan, e probabilmente non vale ancora il viceversa. Accadrà mai?

Il capitano, perché così ha voluto la trattativa dell’estate del calcio italiano, doveva (e deve) anche prendersi Milano, la città che lo ha cresciuto ai tempi del settore giovanile dell’Inter.

Le ultime raccontano che, almeno su questo fronte, l’ex bianconero abbia già mollato le briglie: la famiglia Bonucci avrebbe già infatti lasciato la casa affitata pochi mesi fa in città per rientrare a Torino. Armi, bagagli a bambini.

Scelta che sarebbe stata ispirata dalla stessa famiglia più che dal difensore della Nazionale italiana, il quale si sobbarca in prima persona, senza autista, gli spostamenti quotidiani lungo la A4. Una scelta forte, netta, anche in linea con la personalità senza tanti fronzoli di Leonardo Bonucci, personalità che gli attrae simpatie, antipatie e aspettative, padre di famiglia con i figlioli che vengono prima di tutto.

Tutto però si può interpretare: perché la cara vecchia Torino? Perché dopo pochi mesi con un lungo e lauto contratto di quattro anni e mezzo quasi tutto da onorare?

Intanto, Bonucci quando non si può fare diversamente alloggia a Milanello.

L’aria migliore per riprovare a conquistare il Milan, se ce n’è ancora davvero l’intenzione.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here