Milan, Silvio pensa a un clamoroso ritorno

Accuse, voci, smentite e prese di posizioni. Il Milan, in questo momento non si fa mancare proprio nulla. Tra inchieste, dubbi, comunicati e video per cercare di mettere a tacere le malelingue, sullo sfondo di questo intricato caso che riguarda il futuro del club di Yonghong Li, c’è sempre lui, l’ex Presidente rossonero Berlusconi.

Nonostante Silvio abbia più volte smentito un suo clamoroso ritorno ai vertici nel caso in cui l’attuale patron cinese del Milan non riesca a mantenere la proprietà del club, anche negli ambienti politici, secondo il quotidiano Repubblica, comincia a circolare la voce di una forte volontà di Silvio Berlusconi di tornare in sella e riprendersi il Milan per 300 milioni. Indiscrezione che alimenta ulteriormente la tesi dei fondi di dubbia provenienza con cui il broker cinese avrebbe comprato il Milan con capitali offshore di Silvio Berlusconi.

Tutto questo nonostante l’ex numero uno rossonero, in una intervista su Corriere.it, abbia nuovamente dichiarato che non c’è nessuna possibilità di tornare in possesso del club. Il Milan per lui rimarrà un pezzo del suo cuore, continuerà sì a sostenerlo ma da semplice tifoso perché per tenere una squadra di livello dopo l’entrata dei soldi del petrolio nel calcio, è impensabile per una sola famiglia mantenere una squadra ai vertici come ha fatto lui in 30 anni di presidenza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here