Juve prima con Joya

La Juve mette la freccia e vola in testa alla classifica a + 1 dal Napoli, con il recupero contro l’Atalanta da giocare mercoledì. L’occasione di andarsene a +4 dai Partenopei fa gola, perché sarebbe una piccola ipoteca verso il settimo Scudetto consecutivo.

E se poi ti ritrovi anche questo Dybala, è lecito sognare fino alla fine. Lazio, Tottenham e Udinese, 3 indizi che confermano che la Joya è finalmente tornata il faro bianconero, il jolly vincente per Allegri in Italia e in Europa. Il numero 10 argentino è destinato a diventare l’uomo chiave per il finale di stagione e non è un caso che la Juve in una settimana abbia raggiunto quarti di Champions e vetta della classifica proprio grazie ai suoi gol. Anche ieri contro l’Udinese una partita praticamente perfetta, senza mai soffrire le iniziative friulane.

Organizzazione e amministrazione sono i pilastri di Allegri, le paure del primo tempo di Wembley sembrano già un lontanissimo ricordo. In attesa di capire chi sarà il prossimo avversario in Europa, la Juve si gode il primato e ringrazia anche l’Inter, brava a fermare il Napoli sullo 0 a 0. Gli uomini di Sarri sembrano in fase calante, l’esatto contrario di quelli di Allegri, che sono pronti a scrivere la storia in questo finale di stagione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here