BODYGUARD IN MAURITANIA, MADRE: INIZIA SCIOPERO FAME

 

“Domani mio figlio inizierà lo sciopero della fame, sono preoccupata ma non posso nemmeno dirgli di non farlo: da 20 mesi è trattenuto in Mauritania contro la sua volontà”. A parlare è Doina Coman, la mamma di Cristian Provvisionato, il vigilante di Cornaredo finito al centro di un intrigo internazionale. La donna, dopo essere partita da Siena a piedi, è riuscita a parlare con il ministro Alfano che le ha assicurato un impegno in prima persona. Per l’avvocato Fabio Schembri ormai solo un intervento della politica può sbloccare la situazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here