POVERO DIAVOLO

4 sconfitte in 8 partite, i misteri di Mr. Li. La settimana post derby per il Milan è iniziata nel peggiore dei modi. Dopo mesi di silenzi imbarazzanti adesso anche i grandi quotidiani, italiani e stranieri, stanno accendendo i riflettori sul presidente che ormai da un mese è scomparso dai radar. Per il momento nessuna risposta ufficiale dalla società che pare si sia limitata a mandare l’articolo del Corriere della Sera in Cina per capire come muoversi. Intanto anche Repubblica è tornata alla carica sostenendo che Mr. Li non otterrà il rifinanziamento del debito dei 303 milioni da parte di Goldman Sachs. Insomma nel giro di pochi mesi il Milan rischia di cambiare nuovamente proprietà passando da Yongongh Li al fondo Elliot. Come può uno che ha dato 250 milioni di caparre 6 mesi fa avere un respiro economico-finanziario così corto? Cosa c’è dietro? Per chi lavora Mr Li?

In attesa di conoscere le risposte a queste legittime domande, anche il campo non sorride ai rossoneri. Il problema principale oggi sembra essere rappresentato da Leonardo Bonucci. Il capitano è il vero punto debole della squadra. Probabilmente un turno di riposo in coppa e in campionato può solo fare bene a lui e al resto del gruppo. In questo momento non è in condizione di giocare al centro della difesa ma mister Montella può permettersi di mettere in panchina il giocatore più pagato del campionato italiano? Anche questa è una domanda legittima e la risposta, almeno in questo caso, non tarderà ad arrivare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here