STRAGE NEL BRESCIANO, C’E’ UN INDAGATO

Ancora sotto shock, Patrizia Scalvi, l’avvocato che assieme alla collega Valeria Cominotti ha difeso nelle sue vicende giudiziarie Cosimo Balsamo, l’uomo che nel bresciano ha seminato il sangue e poi si è suicidato. Elio Pellizzari e James Nolli, le vittime di quel tragico pomeriggio, per lui erano colpevoli di averlo rovinato. Una vicenda che per l’uomo era diventata un’ossessione.

A raccontarlo è lo stesso difensore. “ Balsamo non aveva pero’ mai fatto pensare a un epilogo così tragico, altrimenti saremmo corsi ai ripari”.

Intanto l’inchiesta della Procura di Brescia va avanti. Nel registro degli indagati è stato inserito anche l’uomo che ha accompagnato Balsamo a Flero, dove si è compiuto il primo delitto. Lui si è difeso dicendo di avergli dato solo un passaggio in macchina e che non sapesse delle reali intenzioni. Un punto che andrà chiarito così come la provenienza delle armi utilizzate. Chi ha dato a Cosimo Balsamo le due pistole e il fucile a pompa utilizzate per la mattanza?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here