OMICIDIO LA ROSA, A PROCESSO MADRE E FIGLIO

Devono andare a processo con le accuse di omicidio volontario aggravato dai futili motivi e soppressione di cadavere Raffaele Rullo e la madre Antonietta Biancaniello. Si è svolta in tribunale a Milano l’ udienza preliminare per l’orribile omicidio di Andrea La Rosa l’ex calciatore del "Brugherio Calcio" trovato morto nel dicembre 2017 in un fusto di benzina nel bagagliaio dell’auto della madre di Rullo. Secondo quanto emerso dalle indagini La Rosa era ancora vivo mentre si trovava nel bidone contenente acido cloridrico in cui era stato spinto dopo essere stato narcotizzato, l’uomo sarebbe morto successivamente inalando i fumi dell’acido. Il movente dell’ omicidio sarebbe legato al denaro prestato da La Rosa a Rullo, 38 mila euro, e alla paura dei due presunti killer che il giovane denunciasse i raggiri da loro compiuti insieme ad altri 4 familiari ai danni delle assicurazioni auto. Madre e figlio sono imputati anche per il tentato omicidio della moglie di Rullo, Valentina Angotti. Secondo l’ accusa i due avrebbero voluto riscuotere la polizza da 150 mila euro che lo stesso Rullo aveva fatto sottoscrivere alla consorte, ora parte civile nel processo insieme alla madre dell’ ex calciatore La Rosa.

<<…>>

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here